Skip to main content
Donna disperata per il troppo disordine seduta sul divano

CAUSE E SOLUZIONI

Ti guardi intorno e ti chiedi perché, nonostante gli sforzi, non ottieni i risultati che vorresti.

 

 

Non riesci a tenere in ordine.
Donna sofferente
Donna che urla

 

Non trovi quello che cerchi.

 

Dimentichi sempre tutto.
Donna arrabbiata

Se ti rivedi in queste situazioni, pensi ti occorra una bacchetta magica per risolvere il problema, ne sono certa!
Ma per quanto frequenti e stressanti, queste situazioni possono essere controllate senza magie.

La vostra casa è la copia carbone dell’attività della vostra mente.

Brooks Palmer

LA CAUSA DEL DISORDINE IN TEORIA

 

 

Il disordine esteriore è causato dal disordine interiore.

Donna dolorante

La confusione mentale, che si manifesta nel caos di cui ti circondi, ti induce inconsciamente a renderti la vita più complicata.

Il disordine esteriore, a sua volta, alimenta il disordine interiore, che continua a produrre i suoi effetti negativi.

Il disordine interiore consiste nelle emozioni inconsce, quelle che avete volutamente ignorato e poi dimenticato.

Brooks Palmer

LA CAUSA DEL DISORDINE IN PRATICA

Ufficio disordinato
NON HAI UN METODO

Tanta fatica e zero risultati. Nonostante il tuo impegno, i risultati sono scarsi e demotivanti.

Lavandino stracolmo di piatti sporchi
RIMANDI

Lo faccio dopo / poi lo farò, sposti il problema nel tempo.

Cantina o garage nel più completo caos a causa del continuo accumulo di cose
CONSERVI

Accumuli, accumuli, accumuli cose che di fatto non usi.

Mentre nei primi due casi, con un minimo impegno e la giusta strategia il problema si risolve facilmente, l’ultimo punto a livello emotivo è il più difficile da gestire.

LA PAURA DI CAMBIARE

A volte utilizziamo i nostri spazi in modo inadeguato, trasformando i nostri ambienti in veri e propri magazzini.

In questo modo, non utilizziamo tutto quello che abbiamo, non troviamo con facilità quello che cerchiamo, né riusciamo a pulire come vorremmo. Allora ci sentiamo inadeguati e viviamo la casa con un senso di frustrazione.

Nonostante il mondo sia decisamente cambiato negli anni, continuiamo a comportarci come fossimo ancora nel dopoguerra: conserviamo tanto, di tutto.

Viviamo in un’era consumistica, ci convincono che tutto è necessario e veniamo continuamente indotti ad acquistare.

Illusi, acquistiamo anche quello che non serve.

Poi conserviamo, anche quello che non usiamo. Perché non si sa mai…ci dovesse servire, un giorno.

Le cose superflue rappresentano la paura di cambiare

Brooks Palmer

 

Conserviamo per costruirci una fortezza.

Restiamo nella nostra zona di comfort anche se non siamo felici, perché ci sentiamo protetti.

Il cambiamento ci spaventa, ne abbiamo inconsciamente paura.

Donna che nasconde il viso e occhi per non vedere il disordine

E poiché le nostre cose ci fanno sentire più forti,  accumulare diventa un’abitudine.

AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO

In questo modo è difficile tenere il controllo. Ti perdi nella confusione che tu stessa hai creato, ti senti smarrita e impotente e tenere in ordine resta solo una speranza.

Le emozioni negative che provi però, dimostrano che non vivi bene il presente e che è il momento di cambiare.

LA SOLUZIONE IN 4 MOSSE

 

  1. ACQUISTA SOLO IL NECESSARIO
  2. ELIMINA IL SUPERFLUO
  3. ORGANIZZA QUELLO CHE RESTA
  4. CREA UN BUON SISTEMA DI ARCHIVIAZIONE
Donna felice per il nuovo ordine che la circonda

Impara a controllare gli acquisti, abituati a scegliere rapidamente cosa tenere e cosa eliminare, impara a gestire bene ciò che è necessario tenere e ciò che hai scelto di conservare.

E tu cosa pensi?

Lascia un commento qui sotto, condividi la tua esperienza e le tue idee.

Se hai trovato utile il contenuto di questo post, condividilo con altri.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.