Skip to main content

PRIMA DI ORGANIZZARE, E’ BENE DISTINGUERE.

Mi sono chiesta che cosa possa ostacolare la gestione dei documenti, sia in ambito domestico che lavorativo.

Mi sono chiesta perché nelle case e negli uffici ci siano spesso carte sparse e accatastate.

 

LE IPOTESI

Ho cominciato a riflettere su quali potessero essere le cause.

Credo che i fattori siano fondamentalmente tre:

  • procrastinazione
  • mancanza di metodo
  • entrambe le cose

Se in passato ho avuto difficoltà a gestire vestiti, attività domestiche e impegni famigliari, ho sempre trovato facile e divertente occuparmi dei “pezzi di carta”.

Il punto è che, a volte, sono terribilmente pigra, ma con il tempo ho imparato a gestire anche questo aspetto di me.

 

IL SEGRETO E’ NELLA FORMULA

Le persone mi chiedono come riesca a non perdere nulla, come riesca a recuperare documenti, anche molto vecchi, in un attimo.

Per questo motivo voglio condividere la mia esperienza, perché il mio metodo funziona come una formula matematica:

 

archivio idoneo + corretta gestione del flusso + costanza = controllo senza stress!

 

Impostando bene il sistema (primo passo – fondamentale), gestendo correttamente il flusso senza procrastinare (secondo passo – necessario), tenere il controllo sarà facile, e perchè no, anche divertente.

MA ANDIAMO PER GRADI

In questo post, voglio fare una distinzione e chiarire uno concetto fondamentale:

Sebbene questa distinzione possa sembrare scontata, nella pratica i due termini sono spesso confusi.

La distinzione va fatta per poterli gestire correttamente, rispettando la loro natura.

DOCUMENTI

sono l’insieme di carte e file (carte virtuali) di varia natura che girano abitualmente nelle nostre case e contengono informazioni.

INFORMAZIONI

sono l’insieme dei dati contenuti nei documenti e nella nostra mente.

QUALCHE ESEMPIO:

  1. il CODICE IBAN è un’informazione, mentre l’ESTRATTO CONTO è un documento;
  2. la SCADENZA DELLA GARANZIA del televisore è un’informazione, mentre la GARANZIA del televisore è un documento;
  3. l’F24 DA PAGARE è un’informazione, mentre l’F24 PAGATO è un documento;
  4. la SCADENZA DI UNA BOLLETTA è un’informazione, mentre LA BOLLETTA e IL BOLLETTINO PAGATO sono documenti.

 

La questione è che spesso li confondiamo; teniamo, per esempio, un documento in giro per casa per giorni, quando in realtà dobbiamo ricordare solo un’informazione contenuta in quel documento.

Un esempio è la bolletta da pagare.

Per ricordare la scadenza (che è un’informazione), teniamo la bolletta (che invece è un documento) su una mensola, sulla scrivania o in un cassetto in attesa che venga pagata.

In realtà l’unico posto in cui dovrebbe stare è l’archivio.

COME ORGANIZZARE LE INFORMAZIONI E I DOCUMENTI

Raccolgo le informazioni in un RACCOGLITORE, ordinate per argomento.

Raccolgo i documenti negli ARCHIVI:

Unica eccezione al sistema è l’ARCHVIO MEDICO che, per ragioni di ordine pratico, contiene sia informazioni che documenti.

Riassumendo:

  1. distinguere, per creare archivi idonei
  2. ottimizzare la gestione del flusso, per avere un controllo costante
  3. archiviare il prima possibile, per riordinare gli spazi e per recuperare in modo sicuro le nostre carte.

Come gestisci le informazioni e i tuoi documenti?

Lascia un commento! Condividi la tua esperienza e la tua opinione su questo articolo.

Se hai trovato utile il contenuto di questo post, condividilo sui Social!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.